Acsel supera i 16 milioni di fatturato ed anche il bilancio 2018 si chiude in utile

Positivi i dati del Bilancio 2018 di Acsel Spa approvato nei giorni scorsi dall’Assemblea dei soci riunita a Susa. Anche il bilancio 2018, come il precedente, chiude in utile, con un segno positivo di oltre 200 mila euro del conto economico. Un risultato dovuto a diversi fattori tra cui i rendimenti finanziari delle disponibilità dell’azienda. Un dato che conferma un positivo trend della gestione aziendale, che vede aumentare anche le raccolte differenziate e che è stato illustrato a tutti i comuni ed approvato dai medesimi nell’assemblea di tutti i comuni soci.

Il fatturato dei servizi di igiene ambientale ai 37 Comuni della provincia di Torino supera i 16 milioni di euro, i dipendenti superano le 90 unità ed oltre ai servizi di igiene urbana comprende anche altre attività richieste da alcuni comuni soci come lo sgombero neve. “Un ringraziamento forte a tutti i dipendenti dell’azienda – dichiara il Presidente Alessio Ciacci- con cui ogni giorno costruiamo i servizi e che sono i primi protagonisti dei risultati positivi dell’azienda. Acsel si dimostra sempre più un’azienda pubblica efficiente che mira alla qualità dei servizi ed al continuo miglioramento dei propri risultati.” Nelle scorse settimane è stata inoltre conclusa l’operazione di fusione tra ACSEL ed ACSEL Energia. Nel corso dell’anno sono state, inoltre, confermate le certificazioni di qualità, ambiente e sicurezza ottenute dall’azienda, ISO 9001 14001 e 18001 estese anche ai siti della Discarica e del Canile consortile.

Ulteriore importante novità per ACSEl Spa è anche la nomina, dal mese di maggio, del nuovo direttore generale, l’ingegner Marco Avondetto. Nei mesi scorsi, infatti, Acsel ha avviato il concorso per la sostituzione del direttore Paolo Borbon che ha ricoperto il ruolo in azienda per oltre dieci anni. Al concorso hanno partecipato sette candidati, di cui solo due hanno dimostrato di avere tutti i requisiti richiesti dal bando; questi sono stati esaminati da una commissione tecnica indipendente che ha coinvolto alte professionalità in campo giuridico, ambientale ed amministrativo. In una nota Acsel scrive: “Il Consiglio di Amministrazione, che ha affidato al nuovo direttore anche procure gestionali, dà il benvenuto all’ingegner Avondetto augurando a lui un buon lavoro, in un ruolo così importante per l’azienda e per il futuro dell’importante servizio pubblico della raccolta rifiuti che gestisce per i Comuni della Valle di Susa“.
Marco Avondetto è stato Direttore Tecnico del Settore Igiene Ambientale di Acea Pinerolese Industriale SpA, e direttore Tecnico, sovraintende alla gestione degli impianti di trattamento del Polo Ecologico Integrato, innovativa struttura che associa la digestione anaerobica al compostaggio aerobico per la produzione di energia elettrica, termica, biometano e compost di qualità. Prima ha ricoperto il ruolo di Presidente del Comitato di Gestione della Rete di Imprese RIUSO, costituita da 5 aziende piemontesi leader nel settore del trattamento dei rifiuti organici: Acea Pinerolese Industriale SpA, GAIA SpA, Koster Srl, San Carlo Srl, Territorio e Risorse Srl. E’ stato dirigente del Settore Igiene Ambientale presso Acea Pinerolese Industriale SpA, consigliere di Amministrazione del Consorzio Italiano Compostatori e direttore Generale di Acea Ambiente Srl.

Lascia un commento