Personaggio Ambiente italia

Alessio Ciacci Personaggio Ambiente italiano: la vittoria di un movimento che cresce.
Rifiuti Zero: da un’idea ad una rivoluzione, dall’utopia alla realtà. Il vincitore dedica il Premio al sindaco di Berlingo Dario Ciapetti, scomparso nel 2012.

ROMA. Alessio Ciacci, già assessore all’ambiente del Comune di Capannori, si piazza al primo posto nella speciale classifica del Premio Personaggio Ambiente 2012 è “la vittoria di un movimento che cresce”. Così afferma l’assessore Ciacci ricordando come la strategia Rifiuti Zero a Capannori abbia creato decine di posti di lavoro, risparmi sui costi di smaltimento, benefici ambientali enormi e tanta partecipazione cittadina.
“Oggi Rifiuti Zero -afferma Ciacci- ha contagiato centinaia di movimenti, comitati, associazioni, oltre 120 Amministrazioni comunali (piccole, grandi e medie) dalla Sicilia alla Valle d’Aosta, più di 3 milioni di cittadini e reti di collaborazione in tutto il mondo. Rifiuti Zero è una delle strategie indispensabili alla costruzione di prospettive di sostenibilità per la nostra civiltà. In un mondo finito e con crescenti crisi di approvvigionamento per materie prime ed energia non ci possiamo più permettere,come succede in Italia, di sprecare oltre il 60% dei materiai post-consumo in discariche od inceneritori”.

La buona politica fatta di progettualità sostenibili e che rendono protagonisti i cittadini crescono in un’Italia dove invece è purtroppo in continuo aumento la sfiducia verso le istituzioni. Proprio per far crescere le esperienze di cambiamento dal basso, condividerle e darne visibilità, è nata l’Associazione dei Comuni Virtuosi di cui Capannori fa parte. L’Associazione è una rete di oltre 60 Comuni che intendono la politica come un servizio alla comunità, le istituzioni e l’ambiente, beni comuni in cui la comunità fa da protagonista nella definizione degli interessi collettivi. L’Associazione promuove un modo di fare politica attenta a tutti gli aspetti connessi all’Ambiente (stop alla cementificazione, mobilità nuove e “leggere”, risparmio energetico, verde pubblico, stili di vita alternativi e sostenibili, filiera corta per cibo e altri prodotti ecc…) ma anche sull’etica, la lungimiranza, l’efficienza, la competenza, la partecipazione. Solo in questo modo possiamo pensare di ricostruire credibilità alle istituzioni e impegno diffuso nella politica.
“A tutto questo e a molto altro ancora è dovuta la mia vittoria” -aggiunge Ciacci- che in questi giorni ha lanciato l’ultimo progetto innovativo sul territorio: la riscoperta della Canapa come una delle coltivazioni più preziose che il nostro paese ha conosciuto fino agli anni ’60 e che oggi rappresenta una risposta ecologica ed economica alla crisi che attraversa l’agricoltura in Italia.”
“Il merito di questi risultati vanno senza dubbio ai cittadini di Capannori che hanno fatto del loro Comune un orgoglioso esempio a livello nazionale, all’amministrazione tutta, ai consiglieri, assessori e al Sindaco, all’azienda pubblica Ascit, ai suoi dirigenti e a tutti i dipendenti.”
Ciacci dedica il premio “ad una persona speciale che fisicamente non è più tra noi ma che è forte nella nostra memoria, nei nostri cuori, nel suo esempio: Dario Ciapetti, Sindaco di Berlingo ideatore ed organizzatore della Scuole dell’Altra Amministrazione che ci riunirà di nuovo il 22 e 23 Marzo a Padernello (BS), con l’Associazione dei Comuni Virtuosi, per condividere e arricchire la buona politica. Grazie Dario. Grazie a tutti”.
Questo premio rafforza ancor più un dato “politico” ovvero la vicinanza, nostra e sempre più diffusa,  con molteplici vertenze locali che vedono comunità impegnate a difendere le vocazioni naturali dei loro territori come nel caso degli altri candidati al premio come i NO TAV ,i cittadini e la magistratura di Taranto, il gruppo Salvaciclisti e molti altri ancora.
Questo premio è di fatto un grande incoraggiamento a far crescere rifiuti Zero in tutta Italia nel 2013, nel continuare l’impegno per la riduzione dei rifiuti, per ampliare la rete dei sostenitori, per dare l’avvio all’Associazione nazionale Rifiuti Zero, per continuare sempre più a cambiare i comportamenti quotidiani ma anche a condizionare le politiche ambientali del futuro governo che con le emergenze ambientali dovrà sempre più fare i conti.

Invitiamo tutti i a promuovere la strategia Rifiuti Zero nelle comunità, nei territori, nelle amministrazioni comunali e non solo, un impegno indispensabile per costruire un futuro possibile.
“E’ ricercando l’impossibile che l’uomo ha sempre realizzato il possibile. Coloro che si sono sempre saggiamente limitati a ciò che appariva loro possibile non hanno mai avanzato di un solo passo”
Michail Bakunin

“Cominciate col fare il necessario, poi cio che e’ possibile e all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile.”
San Francesco d’Assisi

Be Sociable, Share!