Acsel Val di Susa

la-stampa-01-03-2016Nel mese di Ottobre 2015 l’assemblea dei 39 comuni della Val di Susa, soci dell’azienda pubblica di igiene urbana Acsel SpA, nomina Alessio Ciacci Presidente dell’azienda. Nel primo Consiglio di Amministrazione vengono assegnate a Ciacci le deleghe alla Trasparenza, alla Comunicazione e alla Pianificazione strategica.

Questo è il comunicato stampa dopo la nomina.

Devo innanzi tutto ringraziare l’assemblea dei soci Acsel per la fiducia nell’assegnarmi un ruolo di così grande importanza e responsabilità come la Presidenza dell’azienda. Acsel svolge il servizio di igiene urbana per 39 comuni della Val di Susa, oltre ad altre importanti attività di educazione ambientale, di investimento sulle energie rinnovabili ed altri servizi ai comuni soci.

Sono convinto che vada difeso sempre più il ruolo importante del servizio pubblico e che vada connesso alla necessità di dare un futuro sostenibile alle comunità locali. Un impegno, una passione oltre ad una professione, che cerco di portare avanti fin dall’esperienza di Capannori, con innovazione, formazione e coinvolgimento di cittadini e lavoratori.  Mi impegnerò in prima persona affinché si possano incrementare percorsi di partecipazione e trasparenza attorno all’operato di Acsel, per aumentare l’informazione ed il coinvolgimento dei cittadini nella gestione delle attività ambientali. Tali percorsi potranno diffondere comportamenti sempre più etici e sostenibili sul territorio all’interno e all’esterno dell’azienda.
 Ho preferito, per rispetto istituzionale e garbo politico, firmare l’accettazione dopo la maturazione del dibattito tra i soci sull’indirizzo da dare al mio impegno; ora, con un quadro certo, accolgo con grande entusiasmo e con forte senso di responsabilità questo nuovo incarico. Cercheró di contribuire al meglio per una maggiore qualità e sostenibilità dei servizi erogati e assieme al cda, ai lavoratori e ai cittadini dare più forza al territorio e alle sue grandi eccellenze. Per questo sarà indispensabile avviare anche un rapporto di reciproca lealtà e correttezza, in particolare con tutti gli interlocutori istituzionali e non, le forze politiche ed i media del territorio, al fine di stabilire un percorso virtuoso a difesa del bene comune e degli interessi della collettività.

 

Positivo il bilancio della prima conferenza stampa ACSEL sulle raccolte differenziate in Val di Susa così come la partecipazione alle visite aperte alla cittadinanza nelle filiere del riciclo dei materiali. Di grande interesse nche il primo convegno ACSEL sul Turismo sostenibile organizzato nel mese di Giugno a Bardonecchia assieme alle amministrazioni locali ed alle associazioni di categoria.

BeatAppL’azienda ha inoltre attivato una APP sull araccolta differenziata, gratuita per la cittadinanza, come un importante supporto sia per i chiarimenti sulla differenziazione degli scarti che sui calendarti di raccolta degli stessi nei vari comuni della valle.

Grazie a quel convegno e ad un finanziamento intercettato tramite un bando nazionale ACSEL ha avviato il progetto EcoRistoranti in Val di Susa coinvolgendo oltre 20 operatori della ristorazione in un percorso di riduzione della produzione di scarti e di valorizzazione del loro impegno sul fronte della sostenibilità.lavalsusa-20170126_002

foto2Un importante risultato è stato anche il conseguimento della Certificazione ISO 18.001 che ha permesso ad ACSEL di certificare il proprio impegno in tema di sicurezza sul lavoro e di conseguire, grazie a questo, anche sgravi fiscali sulla tassazione.

Anche il Bilancio 2016 è stato approvato con un risultato positivo, di circa 300 mila euro di utili, e con un aumento del fatturato nonchè delle raccolte differenziate.

Be Sociable, Share!