EcoMagazine

“Oltre il imite” il 16 Maggio Max Strata presenta il libro a LuccaLibri

strataLucca: caffè letterario Lucca Libri, sabato 16 maggio, ore 18
Max Stata presenta il suo liro “Oltre il limite”

La crisi ecologica riguarda l’equilibrio complessivo della vita sul pianeta e coinvolge ogni aspetto della nostra esistenza: salute, diritti, lavoro, economia, ecc.
I mutamenti in corso e gli scenari che abbiamo di fronte impongono un rapido cambiamento di rotta.
Solo lo sviluppo di una coscienza ecologica non superficiale può essere in grado di modificare i nostri comportamenti e una politica che non appare in grado di dare risposte esaustive. Se vogliamo garantire un futuro a noi stessi e alle nuove generazioni, dobbiamo conoscere che cosa sta realmente accadendo e operare affinché vengono adottati modelli esistenziali, sociali e gestionali divorsi da quelli attuali.

L’ecologo e consulente ambientale, parlerà della stretta connessione tra le due crisi, di cambiamento climatico e di scarsità delle risorse (aumento del costo delle materie prime, minore resa energetica delle fonti fossili, ecc.), e del riflesso che questa “tempesta perfetta” ha sugli assetti economici e sociali.
Max StrataA partire dall’esposizione dei concetti chiave di “global warming”, “picco del petrolio” e “rendimenti decrescenti”, l’analisi affronterà gli scenari attuali e futuri evidenziando le ricadute, già in corso.
Una possibile risposta, anche alla luce delle più recenti direttive U.E., passa attraverso la cosiddetta “transizione energetica”, il concetto di resilienza e più in generale attraverso i progetti di “Ri-economy” volti a riattivare le attività economiche su scala territoriale e comunitaria attraverso processi partecipativi e di acquisione di consapevolezza rispetto a quanto sta avvenendo e a quanto ci attenderà nel prossimo futuro.

Max Strata, si occupa di ecologia applicata e di temi ambientali dal 1989.
Dopo il periodo universitario ha svolto in Italia e all’estero, l’attività di coordinatore di campi studio tra Associazioni internazionali di protezione ambientale, finalizzati alla conservazione naturalistica e allo sviluppo sostenibile.

In Scozia, presso l’Highlands Ecology Center, ha ricevuto due Certificate of Achivement del John Muir Trust. Ha inoltre lavorato in progetti realizzati dal WWF, Enti Pubblici Locali, Parchi Nazionali e Regionali. Esperto di normativa ambientale ha operato per l’Autorità Giudiziaria contribuendo a strutturare numerose attività investigative in materia di reati ambientali.

Ha svolto indagini su impianti industriali e sulla contaminazione da tossine algali. Ha pubblicato articoli e interventi su quotidiani e riviste di settore.
Libero professionista, è docente di programmi educativi e si occupa di progettazione, formazione, controllo e applicazioni operative in materia di rifiuti, ecologia e sostenibilità ambientale.

Lascia un commento