Taormina Rifiuti Zero: differenziata all’72% negli alberghi, inaugurazione isola ecologica, avvio Porta a porta

Inaugurazione TaorminaGrazie alla collaborazione tra Messinambiente, amministrazione comunale, Federalberghi, Comitato Rifiuti Zero, cittadini taorminesi e utenti commerciali prende il via il “Nuovo Piano Taormina” per una gestione virtuosa dei rifiuti in ambito turistico. Il primo passo è l’inaugurazione della nuova Isola Ecologica, avenuta questa mattina presso Contrada Sant’Antonio, a cui seguirà a partire da lunedì 20 luglio l’avvio del porta a porta presso il centro storico della splendida cittadina.

L’isola ecologica di Sant’Antonio sarà aperta dal lunedì al sabato, dalle ore 10 alle 13, per ricevere i cittadini e gli utenti taorminesi che vorranno conferire personalmente i propri rifiuti in modo differenziato.

L’isola è dotata di un prefabbricato comprendente uffici e spogliatoi, che servono da base agli operatori che sono a disposizione per ricevere gli utenti nei giorni e negli orari stabiliti, oltre che di un numero adeguato di cassoni scarrabili e contenitori distinti per tipologia di rifiuto in modo da poter conferire e depositare in maniera differenziata i vari materiali. A breve arriverà una pesa con lettore badge che consentirà il rilevamento automatico dell’utente e, se l’amministrazione comunale lo riterrà opportuno, sarà possibile instaurare un sistema di incentivi per chi utilizza il centro per fare la differenziata.

“Sono passati 9 mesi – commenta Alessio Ciacci amministratore liquidatore di Messinambiente – da quando nel Palazzo Duca Santo Stefano la Messinambiente ha incontrato il Comune e i cittadini di Taormina per iniziare un percorso condiviso per riprogettare integralmente il servizio di gestione rifiuti. Oltre all’isola ecologica annunciamo un finanziamento straordinario di 60mila Euro da parte del Comieco per la raccolta di carta e cartone, mentre da lunedì 20 luglio inaugureremo il servizio porta a porta nel centro storico. Abbiamo avviato un percorso per trasformare la città in un punto di riferimento nel modo del turismo sostenibile creando una rete tra eccellenze turistiche denominata “Turismo Rifiuti Zero” di cui Taormina può continuare ad essere l’artefice principale”.

Il “Nuovo Piano Taormina” prevede di passare attraverso un percorso a tappe al porta a porta su tutto il territorio comunale. Questo sistema, infatti, è l’unico che può garantire l’intercettazione della maggior quantità possibile di materiali per avviarli a recupero e a riutilizzo prima che diventino rifiuti.

Tale percorso è stato intrapreso a partire dalla delibera di gennaio 2014, votata all’unanimità dal Consiglio Comunale per adottare la strategia rifiuti zero.  Le incombenze del Comune dovute alla normativa regionale hanno dato un rallentamento al percorso iniziato nei primi mesi dell’anno ma per non perdere il cammino intrapreso e per rodare il nuovo servizio, Messinambiente ha avviato a partire dal 30 marzo il porta a porta in 9 alberghi del centro di Taormina, che da soli comprendono il 25% dei posti letto del centro.

A partire dal 20 luglio il porta a porta sarà esteso nel centro storico, ultimata la consegna dei kit ai cittadini ed alle utenze commerciali. La Messinambiente, infatti, a partire da giugno ha incontrato la popolazione e gli utenti commerciali, acquistato le attrezzature necessarie (contenitori e sacchetti), informato gli utenti e formato i lavoratori per avviare questa nuova modalità di raccolta, che sarà adottata per la prima volta a Taormina.

Si procederà al porta a porta secondo un calendario ben preciso, con specificate le date e gli orari di ritiro. Lunedì, giovedì e sabato verrà raccolto l’umido, da conferire in sacchetti in materbì del tipo biodegradabile; martedì sarà la volta di carta e cartone, da inserire nel sacchetto di carta; mercoledì e domenica toccherà invece ai rifiuti indifferenziati (sacchetto azzurro), mentre venerdì sarà il turno di plastica e metalli, da raccogliere nell’apposito sacchetto giallo. Il vetro potrà essere conferito il martedì nei bidoni verdi in prossimità delle abitazioni. I materiali, nel caso di utenze domestiche, dovranno essere esposti la mattina dalle 6 alle 8, mentre per le utenze non domestiche l’orario sarà da concordare in funzione della tipologia di attività.

Messinambiente ha lavorato con il Comune, infine, per ottenere un contributo di € 61.000,00 dal Consorzio nazionale per il recupero ed il riciclo degli imballaggi a base cellulosica (COMIECO) per l’acquisto di attrezzature per la raccolta differenziata porta a porta di carta e cartone su tutto il territorio di Taormina. La commissione tecnica dell’Ancitel, che supporta il COMIECO nella selezione delle migliori iniziative, ha infatti approvato la domanda del Comune, presentata in collaborazione con la Messinambiente S.p.a. che ha redatto il progetto. Il finanziamento dovrà servire per l’acquisto di 5000 mastelli, 2 carrellati a due ruote da 120 litri, 50 carrellati a due ruote da 240 litri, 30 carrellati a due ruote da 360 litri, 8 cassonetti da 770 litri, 787 contenitori cartoplast UND e 70 roller.

“Il percorso avviato a Taormina- conclude Alessio Ciacci – rappresenta l’esempio che qualsiasi ostacolo si può superare solo attraverso la collaborazione di tutti i soggetti coinvolti. I dati eccezionali della raccolta differenziata agli alberghi, con una media del 72% e punte del 93% in alcune strutture ricettive ce lo dimostrano benissimo. Solo mantenendo questa comune unità di intenti si potranno difendere in futuro tali scelte e accrescere i risultati conseguiti finora. Una nuova isola ecologia, la raccolta differenziata al 72% negli alberghi di Taormina, il porta a porta nel centro storico e un finanziamento del Comieco. Il mio mandato alla guida di Messinambiente si conclude con questi eccellenti risultati: impossibili da raggiungere senza la collaborazione del Sindaco, di Federalberghi e del Comitato Rifiuti Zero. Nei prossimi tre mesi occorre mantenere questo livello e poi, qualunque sia la formula scelta dal Comune, bisognerà cercare di proseguire nel tracciato verso la sostenibilità, sapendo che Taormina può rappresentare il centro della rete di Turismo Rifiuti Zero costituita tra diverse eccellenze turistiche per la riduzione dei rifiuti”.

Il Sindaco di Taormina ha ringraziato Messinambiente per la preziosa collaborazione così come tutti coloro che hanno contribuito a questi importanti risultati, ha richiesto di migliorare sempre di più la qualità del servizio ed ha assicurato l’impegno dell’amministrazione comunale per approvare in tempi brevi in Regolamento per lo sgravio fiscale ai cittadini che si serviranno dell’Isola ecologica.

Differenziata ALberghi Taormina

Lascia un commento