'Il coraggio di dare una voce": le iniziative per celebrare il 'Giorno della Memoria'

Home Diritti 'Il coraggio di dare una voce": le iniziative per celebrare il 'Giorno della Memoria'

Il fotografo di fama internazionale Oliviero Toscani il 15 gennaio sarà a Capannori per inaugurare la propria mostra sull’eccidio di Sant’Anna di Stazzema. E’ uno degli eventi principali della manifestazione “Il coraggio di dare una voce”, in programma dal 15 gennaio al 15 febbraio. Un intero mese dedicato ai “Giorni della Memoria 2009”, per ricordare tutte le vittime delle persecuzioni. Un altro appuntamento importante sarà l’esibizione, il 23 gennaio, della cantante Antonella Ruggiero. In programma anche incontri, presentazioni di libri e proiezioni di film.
La manifestazione è organizzata dal Comune di Capannori in collaborazione con la Provincia di Lucca, la Scuola della Pace della Provincia di Lucca, l’Osservatorio per la pace del Comune di Capannori, il Forum dei Giovani di Capannori, l’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età contemporanea in Provincia di Lucca, il Comitato Genitori “Fermiamo la violenza”, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia comitato provinciale di Lucca e l’Arci comitato provinciale di Lucca.
“Il coraggio di dare una voce” prenderà il via giovedì 15 gennaio con l’inaugurazione, alle ore 11.30, nell’atrio del palazzo comunale, della mostra fotografica “I bambini ricordano” di Oliviero Toscani alla presenza dell’autore. L’esposizione dell’artista, dedicata all’eccidio di Sant’Anna di Stazzema e tradotta anche in un volume edito da Feltrinelli, è composta da primi piani in bianco e nero dei sopravvissuti al massacro accompagnati da una didascalia che riporta solo il loro nome di battesimo e l’età al momento della strage. In alcuni pannelli si leggono anche l’elenco dei nomi delle 560 vittime e i ricordi dei testimoni.
Toscani è conosciuto in tutto il mondo come fotografo pubblicitario di grandi marchi quali Benetton, Channel, Fiorucci, Prenatal ed Esprit. I suoi scatti sono stati pubblicati anche su famose riviste di moda quali Elle, Vogue e GQ. Nel 1990 ha fondato il giornale “Colors”, mentre nel 1993 ha costituito “Fabrica” il centro internazionale per le arti e la ricerca della comunicazione moderna che ha prodotto film che hanno ottenuto riconoscimenti ai festival di Cannes e Venezia, nonché programmi ed esposizioni per numerosi soggetti tra cui Onu, La Repubblica, Mediaset, Mtv e Rai. La mostra sarà aperta fino al 15 febbraio dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 19.30 e il sabato dalle ore 9 alle ore 13.
Il secondo appuntamento di maggior richiamo è il concerto di Antonella Ruggiero, in programma venerdì 23 gennaio alle ore 21.15 nella chiesa di Lammari. L’artista, una delle voci più significative del panorama italiano e anima dei “Matia Bazar” dal 1975 al 1989, interpreterà i Lieder ebraici. In questa esibizione la Ruggiero interpreta, accompagnata da alcuni musicisti, il repertorio yiddish e quello della diaspora americana, i canti in lingua ebraica e le canzoni ladine della diaspora sefardita, nonché una selezione di musica klezmer. Il pubblico è accompagnato in un percorso che va dalla musica ebraica tradizionale alla musica alla quale erano tragicamente costretti i musicisti ebrei nei campi di concentramento nazisti. L’artista sarà presente, sempre il 23 gennaio, alle ore 17 nella sala consiliare con la sua testimonianza sul proprio percorso di ricerca sulla musica ebraica della tradizione ai lager.
“Il coraggio di dare una voce” vede anche altre iniziative. Lunedì 19 gennaio alle ore 21.15, presso la sala riunioni del Comune sarà proiettato, a cura di Gianni Quilici, il film “L’odio” di Mathiueu Kassovitz. Mercoledì 21 gennaio, alle ore 21.15, presso la biblioteca comunale “G. Ungaretti” di Capannori ci sarà la presentazione del libro “2420 Nuska Hoffman” a cura dell’autrice Marinella Lazzarini. Condurrà Luciano Luciani. Venerdì 23 gennaio, dalle ore 9 alle ore 13 in piazza Aldo Moro a Capannori, si svolgerà un presidio dal titolo “I triangoli dimenticati”. Lunedì 26 gennaio, alle ore 21 nella sala riunioni del Comune è in programma la proiezione, a cura di Gianni Quilici, di “American History X” di Tony Kaye. Martedì 27 gennaio, alle ore 21.15, ci sarà un consiglio comunale monotematico sul tema della Shoah.
Mercoledì 28 gennaio, alle ore 21.15, presso la sala riunioni del Comune, si svolgerà l’iniziativa “La fabbrica della paura”, un dialogo con Roberto Escobar, professore ordinario di filosofia politica presso l’Università statale di Milano, critico cinematografico e scrittore. Venerdì 30 gennaio, alle ore 21.15, presso il coro del santuario della Madonnina di Lunata, si terrà “Scalpiccii sotto i platani”, lo spettacolo di narrazione sull’eccidio di Sant’Anna di Stazzema, di Elisabetta Salvadori con la testimonianza di Enio Mancini, sopravvissuto alla strage. L’ultimo appuntamento è in programma martedì 10 febbraio alle ore 21 presso la sala riunioni del Comune, con l’incontro “Foibe, l’esodo e il confine orientale italiano” con Armando Sestani dell’Istituto storico della Resistenza e dell’Età contemporanea.
Tutte le iniziative sono a ingresso gratuito. Per informazioni contattare il numero telefonico 0583/428422, email progettogiovani@comune.capannori.lu.it oppure www.comune.capannori.lu.it

Comments are closed.