A Festambiente tavola rotonda “La città green del Futuro”

Il 12 agosto alle 18 nella verde cornice di Festambiente si parlerà della città Green del futuro, una tavola rotonda con i maggiori esperti del mondo ecologico partendo dalla sfida lanciata da Sviluppo Marche Srl: entro il 2050 tutte le città marchigiani dovranno essere a zero emissioni
Come sarà la città green del futuro? Noi ci immaginiamo una città in cui uomini ed animali possano vivere in pace e nel rispetto di Madre Terra, una città con energie rinnovabili, gestioni virtuose dei rifiuti, mobilità dolce e sostenibile. Una città a misura di bambino, di anziano ed anche di animale. Una città in cui ci sia tanto verde e l’aria non sia colma di smog.

Con questa visione come obbiettivo Lorenzo Lombardi, giornalista, autore e conduttore Tv e firma de La Nuova Ecologia, modererà il 12 agosto a Festambiente una tavola rotonda intitolata appunto “La città Green del Futuro”.

Punto di partenza è il quadro per il clima e l’energia 2030, e condizione sine qua non, autorità pubbliche locali, protagoniste in Europa, nella definizione di azioni di politica comunale e di coinvolgimento della comunità, come parte di una politica complessiva di sviluppo integrato per un futuro sostenibile: si inserisce infatti in questa direzione, l’iniziativa decennale del Patto dei Sindaci, che riunisce più di 7000 enti locali in Europa.

SVIM, Sviluppo Marche srl, società interamente pubblica, da anni porta avanti questo progetto nella sua regione: già dal 2012, grazie all’ esperienza transnazionale, acquisita attraverso il coordinamento di numerosi progetti Europei, supporta i Comuni del territorio regionale, nella transizione verso economie a basse emissioni di gas a effetto serra e resilienti ai cambiamenti climatici. Ad oggi ha messo in rete quasi 70 sindaci marchigiani impegnati su base volontaria, nell’implementazione di PAESC-Piani d’Azione per l’energia sostenibile ed il clima.

“Le Marche hanno una naturale vocazione ecologica” dichiara l’amministratore unico di SVIM Gianluca Carrabs “siamo una eccellenza nel bio, nelle rinnovabili ed anche bellezze naturalistiche e storico culturali. Oggi il concetto di sviluppo economico sostenibile non può prescindere da una legame imprescindibile con un modello virtuoso di green economy che si basi su competenze green”.

In questo contesto, rafforzare le capacità dei decisori politici e funzionari comunali, attraverso specifiche attività di formazione, scambio di esperienze e buone pratiche a livello Europeo nei settori di energia integrata, mobilità sostenibile, pianificazione territoriale, adattamento e soluzioni finanziarie innovative), diventa di strategica priorità.

Per questo nasce questa tavola rotonda, per mettere in rete le migliori esperienze ed esperti di ogni settore del vasto mondo green, per mettere insieme tutti i pezzi di questo puzzle rigorosamente verde. Insieme all’amministratore di Svim Gianluca Carrabs infatti siederanno Vanessa Pallucchi, VicePresidente di Legambiente, Alessio Ciacci presidente di Acsel Val di Susa ed esperto internazionale della Strategia Rifiuti Zero, Anna Donati, portavoce di A.mo.do. (associazione mobilità dolce), già deputato e membro del consiglio di amministrazione di Ferrovie dello Stato, Gianluca Felicetti, presidente della LAV, Riccardo Megale ass. lavori pubblici del comune di Grosseto, Sandro Scollato Ad di AzzeraCo2 ed una rappresentanza dei sindaci del territorio marchigiani.

Questa attività di formazione, diffusione e scambio di best practice sulla sostenibilità ambientale è anche l’obiettivo dei due ultimi progetti comunitari coordinati da Sviluppo Marche srl, nello specifico EMPOWERING-Empowering local public authorities to build integrated sustainable energy strategies-(www.empowering-project.eu), finanziato dal programma quadro europeo Horizon 2020 per la ricerca e l’innovazione, e LIFE SEC ADAPT -Sustainable energy communities promoting climate adaptation strategies in mayor adapt initiative- (www.lifesecadapt.eu) – finanziato dal programma per l’ambiente e l’azione per il clima (LIFE 2014-2020) – Adattamento ai cambiamenti climatici. Incontro gratuito ed aperto. www.lanuovaecologia.it

Lascia un commento