Verdura fresca per chi è in difficoltà: a BuonMercato nasce la Cassetta Sospesa

Un gesto di solidarietà per le famiglie che non possono permettersi il costo della verdura da mettere a tavola.

 

CORSICO – L’idea prende spunto dalla tradizione del caffè sospeso napoletano, quello che si lascia pagato al bar per chi non può permetterselo. BuonMercato ha deciso di creare, con lo stesso spirito, la “cassetta sospesa”, piena di verdura fresca che chi vuole compiere un gesto di solidarietà può regalare alle famiglie che non possono permettersi il costo della verdura da mettere a tavola.
Il progetto per combattere la povertà alimentare

Il progetto si inserisce in uno molto più ampio che parla della “Povertà alimentare e food policy locale” che raduna BuonMercato, ActionAid Italia, Forum Cooperazione e Tecnologia, La Speranza O.d.V e CGD – Coordinamento Genitori Democratici Lombardia. Il piano ha l’obiettivo di “studiare e proporre soluzioni al problema della povertà alimentare che ha tante implicazioni e tanti aspetti. Da una settimana è partito il percorso di sperimentazione di alcune buone pratiche, tra cui la distribuzione della spesa con prodotti dei nostri produttori a venti famiglie, identificate tra quelle assistite”, spiega BuonMercato. “Parte di queste spese sono coperte dai fondi del progetto, ma il nostro obiettivo è di allargare il numero portandolo almeno a trenta famiglie e di rendere questa forma di sostegno non dipendente da fondi di progetto ma basata sulla solidarietà”. A dare una mano anche i produttori che hanno aderito al progetto, decidendo un prezzo più basso per i prodotti destinati alle famiglie in difficoltà.
Come fare?

“Ma tocca anche a noi consumatori fare la nostra parte in questa ‘gara’ di solidarietà. Ed è nata così l’idea della cassetta sospesa: ognuno di noi può donare, tramite BuonMercato, una o più cassette per una famiglia in stato di necessità”, spiegano dal gruppo. Come fare? “Sulla home page del sito www.buonmercato.info, nella sezione a destra ‘Cassetta sospesa’ trovate il tasto ‘dona ora’ per fare il vostro regalo a una famiglia di cibo fresco, sano, prodotto nel rispetto delle persone e dell’ambiente”.
Una cassetta per 10 famiglie per sei mesi

L’obiettivo del gruppo è di fornire la cassetta fresca ad altre dieci famiglie per sei mesi, in modo da poter aiutare trenta nuclei in totale.”Ma con l’aiuto anche degli enti locali che sono stati coinvolti nel progetto – prosegue BuonMercato – speriamo tanto che dare cibo locale e sano diventi una forma di sostegno alimentare ‘normale’ e che lasciare la ‘Cassetta sospesa’ a BuonMercato diventi una piacevole abitudine”.

Francesca Grillo

Lascia un commento