EcoMagazine

Aumento di capitale pari a un milione

CAPANNORI. Il consiglio comunale, nella seduta di giovedì, con i voti favorevoli della maggioranza e l’astensione dell’opposizione ha approvato la sottoscrizione dell’aumento di capitale di Ascit spa per circa 189 mila euro. L’assemblea di soci di Ascit aveva deliberato all’unanimità di stabilire un aumento di un milione di euro del capitale della società, ad oggi pari a circa 180mila euro, che avverrà nel 2008 per un importo di 400mila euro, mentre la restante parte sarà oggetto di valutazione nel primo semestre del 2009. Questa operazione permetterà all’azienda di potersi consolidare ed essere più competitiva. Ogni Comune socio deve approvare la propria sottoscrizione di aumento del capitale. «La sottoscrizione dell’aumento del capitale – spiega l’assessore Alessio Ciacci, durante l’illustrazione della pratica in consiglio comunale – è il segno che noi crediamo in questa azienda grazie alla quale oggi il comune di Capannori è la prima realtà in Toscana per la raccolta differenziata e un modello conosciuto in tutta Italia. Adesso Ascit sarà ancora più solida e competitiva, offrendo, così, un miglior servizio ai cittadini».  Dopo l’aumento del capitale la nuova composizione azionaria di Ascit vedrà il comune di Capannori detenere una quota di capitale pari al 47,24%, mentre il comune di Altopascio avrà il 19,67% e quello di Porcari il 14,70%. Le restanti quote saranno suddivise tra Montecarlo (7,09%), Pescaglia (6,17%) e Villa Basilica (5,12%).

Lascia un commento