EcoMagazine

Opel Ampera: l’auto elettrica con 500 km di autonomia

L’anno scorso era stata la prima volta di un’auto elettrica, la Nissan Leaf, che si era aggiudicata il prestigioso premio di Car of the Year 2011. Quest’anno ancora premiata un’auto a zero (o basse, come vedremo) emissioni, la Opel Ampera, a riprova del fatto che la sostenibilità sulle quettro ruote è tutt’altro che una moda effimera.

L’Ampera, l’auto elettrica ad autonomia estesa di casa Opel, ha infatti sbancato il premio auto dell’anno 2012, il cui voto è stato per la prima volta trasmesso in diretta dal salone dell’Automobile di Ginevra, con 330 punti.
Dietro alla Opel Ampera si sono piazzate, rispettivamente con 281 e 256 punti, la Volkswagen Up! e la Ford Focus.
A ruota seguono la Range Rover Evoque (186 punti), la nuova Fiat Panda (156 punti), la Citroen DS5 (144 punti) ed infine la Toyota Yaris con 122 voti.

Avevamo già parlato in precedenza della Opel Ampera, un’auto elettrica dotata di una sorta di sistema di “ricarica continua” delle batterie.
Grazie al propulsore termico viene infatti alimentato un generatore di corrente che ricarica le batterie quando si trovano vicine all’esaurimento: in questo modo, l’autonomia della Ampera viene di fatto estesa fino a 500 kilometri, cosa che la rende paragonabile a qualsiasi vettura a trazione a combustibili e che risolve alla radice il problema di reperire colonnine di ricarica di auto elettriche.

Ricordiamo che la Opel Ampera arriva sul nostro mercato al prezzo di 43.238 euro, un prezzo che potrà sembrare proibitivo in assenza di consistenti agevolazioni e che però va considerato anche alla luce del consistente risparmio di spese in benzina nell’intero ciclo di vita.

Lascia un commento